Forse era consenziente il giovane 15enne picchiato in classe, sospensione per tre studenti

OSIMO – Verranno sospesi per almeno 15 giorni gli studenti dell’Ipsia di Osimo che hanno ferito un loro compagno di classe. Ieri mattina si è svolto il consiglio d’istituto del Maria Laeng nella sede del San Carlo per affrontare l’intricata vicenda denunciata dalla mamma di un ragazzino di 15 anni, del primo anno dell’istituto tecnico. Il consiglio d’istituto, sentiti i genitori, letti i verbali dei carabinieri e i referti medici, ha deciso di sospendere dall’attività scolastica tre compagni di classe del ragazzino rimasto ferito in aula per oltre 15 giorni. Ma ricostruendo la storia, la dirigente scolastica Paola Fiorini ha voluto ribadire che «non si è trattato di un caso di bullismo in classe, bensì di un gioco assurdo finito male».  Secondo la preside «i ragazzini probabilmente avevano visto dei video su YouTube e hanno voluto emulare il gioco colpendo uno dei compagni di classe che, a quanto ci risulta, non solo era consenziente, ma aveva addirittura lui stesso proposto di fare quella sfida uscendo dall’aula dopo la campanella». La Fiorini per questo dice che «i provvedimenti presi nei confronti di tre studenti potrebbero non essere gli unici, perché stiamo vagliando anche la posizione del ragazzino ferito, se davvero ha proposto quel gioco assurdo e non solo ne era complice» (Corrire Adriatico).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *