Oggi 4 febbraio 2017, Meteo, AccaddeOggi, Mercato, Sole e fenomeni, spazio…

AL MERCATO INGLESE MANCANO LE VERDURE – Scaffali vuoti e avvisi di razionamento nei supermercati britannici. Due fra le più importanti catene del Paese, Tesco e Morrisons, stanno limitando la quantità acquistabile di alcune verdure, fra cui insalata e broccoli, a causa dei problemi di approvvigionamento dovuti “all’ondata di maltempo che ha colpito la Spagna”. I clienti possono comprare un numero limitato di confezioni per evitare che qualcuno faccia incetta, in quanto si teme che questo problema duri a lungo. In rapido aumento anche i prezzi 

AMAZON – UN AEROPORTO TUTTO SUO – Amazon ha annunciato la costruzione di un nuovo aeroporto commerciale, in Kentucky. Il ceo Jeff Bezos vuole farsi il suo hub, per gestire in autonomia le consegne veloci e ampliare la flotta di Prime Air. Il progetto prevede un investimento di 1,5 miliardi di dollari, promette di assumere 2mila lavoratori e di far decollare 200 voli al giorno. Il programma volante di Amazon procede spedito.

SOLE E SPACEWEATHER – Sono state osservate per la prima volta violentissime esplosioni avvenute nel lato nascosto del Sole. Le ha viste il telescopio spaziale Fermi della Nasa, al quale partecipa l’Italia, i cui dati sono stati analizzati sotto la guida di Melissa Pesce-Rollins, dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) di Pisa, e pubblicati sulla rivista Astrophysical Journal. Il Sole, come tutte le stelle, ‘borbotta’ continuamente producendo periodicamente violentissime esplosioni come brillamenti e eruzioni che liberano grandi quantita’ di particelle. Una parte di queste particelle si libera nello spazio, con la possibilita’ di investire anche la Terra, ma la maggior parte di esse ricade sul Sole. 

ACCADDE OGGI  4 FEBBRAIO:
1169 – Un forte terremoto colpisce la costa ionica della Sicilia provocando decine di migliaia di vittime, soprattutto a Catania;
1932 – L’asteroide 1239 Queteleta viene scoperto da Eugène Joseph Delporte;
1934 – L’asteroide 2824 Franke viene scoperto da Karl Wilhelm Reinmuth;
1957 – Lo USS Nautilus, il primo sommergibile a propulsione nucleare, percorre il suo 60.000º miglio nautico, raggiungendo la percorrenza del Nautilus descritto da Jules Verne nel suo romanzo 20.000 leghe sotto i mari;
1998 – Un terremoto di magnitudo 6,1 della Scala Richter nell’Afghanistan settentrionale uccide più di 5.000 persone;
2004 – Nasce Facebook;

FRIENDS DAY – Facebook torna a celebrare il Friends Day, la giornata degli amici. La festa ricorre il 4 febbraio e coincide con il compleanno del social network, che sabato spegne 13 candeline. Per l’occasione gli 1,86 miliardi di utenti di Facebook stanno già vedendo un loro video personalizzato, da condividere sulla piattaforma. Nel filmato le immagini del profilo degli amici e le foto scattate insieme compongono la sagoma di una persona che balla.

SPAZIO – Una nuova ‘guardia del corpo’ si prepara a proteggere la Terra dalle tempeste magnetiche scatenate dal Sole: è la nuova sonda europea che l’Agenzia Spaziale Europea (Esa) prevede di lanciare nel 2023. Il suo compito sarà aiutare a prevedere le tempeste solari con maggiore anticipo, a misurare la velocità delle eruzioni solari cin modo più preciso e a raccogliere dati più tempestivi sull’attività delle macchie solari. L’Esa ha deciso di finanziare con 20-30 milioni la prima fase della missione, il cui valore complessivo è 450 milioni di euro. Il resto dei fondi potrebbe essere stanziato nella conferenza ministeriale dell’Esa in programma nel 2019.

METEO, Sabato 4 Febbraio

Nord: Transita un nuovo fronte con maltempo in estensione da ovest verso est. Neve dai 700/1100m. Attenuazione dei fenomeni in serata. Temperature stabili, massime tra 7 e 11.
Centro: Nuovo intenso peggioramento dal pomeriggio a partire dalle regioni tirreniche con piogge e temporali. Temperature in lieve diminuzione, massime tra 10 e 15.
Sud: Instabile in Campania specie dal pomeriggio e verso sera sul resto delle peninsulari, maggiori aperture sulla Sicilia. Temperature in lieve rialzo, massime tra 14 e 19.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *