Oggi 30 gennaio, terremoto, tecnologia, accadde oggi, meteo, inquinamento

#TERREMOTO – Una scossa di terremoto di 3.5 gradi della Scala Richter si è verificata poco fa nella zona di Catania, in Sicilia. La scossa per fortuna non è stata molto forte, ma comunque percepita da molti abitanti della zona. Erano le 10:51 ma da ieri la zona di Catania è interessata da terremoti di magnetudo fino a 3.5, che sta spaventando la popolazione della zona. Essendo non molto distante dall’Etna si potrebbe supporre che si tratti di scosse sismiche dovute al Vulcano che sta riprendendo l’attività. Ieri un po su tutta la Sicilia si sono verificate scosse di terremoto tra le quali un 3.5 Richter vicino Palermo alle 12:30 altre scosse di scarsa magnetudo invece alle Isole Eolie. 

#TERREMOTO — Uno sciame sismico di forte intensità è stato registrato sul versante sud dell’Etna, con oltre 50 sismi rilevati dall’Ingv di Catania, diversi superiori a magnitudo 3.0. La scossa di maggiore entità è, al momento, quella delle 10.51 di magnitudo 3.5. L’ipocentro è stato localizzato nella zona tra Ragalna e Monte San Leo. I terremoti sono stati avvertiti dalla popolazione. Al momento non si hanno notizie di danni a cose o persone. A causa delle scosse di terremoto sul versante Sud dell’Etna, a scopo precauzionale sono state evacuate le scuole a Ragalna, Nicolosi e Bronte, nel Catanese.

#TECNOLOGIA – Il Galaxy S8, il prossimo smartphone top di gamma targato Samsung, sarà lanciato il 29 marzo. L’indiscrezione arriva da Venture Beat grazie a Evan Blass, ormai noto per i ‘rumors’, che fornisce anche una foto del dispositivo. Lo smartphone sudcoreano, come svelato in settimana anche dal Guardian, per la prima volta non avrà i classici tasti di navigazione, liberando spazio per il display. Il device arriverà in due dimensioni, da 5,8 e 6,2 pollici, con lo schermo a occupare l’83% della superficie del pannello frontale. Entrambi i modelli dovrebbero integrare un display Edge, cioè curvato su entrambi i lati.

#METEO – Una buona notizia per le nostre Alpi, che sembrano finalmente ricevere un po’ di neve sopratutto da giovedì, grazie al ritorno delle perturbazioni atlantiche. Già in questi giorni avremo un generale aumento della copertura nuvolosa ma ancora con fenomeni scarsi se non del tutto assenti. Tra giovedì e venerdì invece potrebbe transitare una perturbazione più incisiva, responsabile di nevicate sull’arco alpino ma mediamente dai 1000-1500m di quota, a causa del rialzo delle temperature indotto dall’arrivo di aria più mite da Sudovest. Fiocchi a quote basse si potrebbero tuttavia avere nelle vallate più strette, specie quelle occidentali.

#ACCADDEOGGI — 1862 – Viene varata la prima nave corazzata degli Stati Uniti, la USS Monitor
1945 – Ultimo discorso radiofonico di Adolf Hitler al popolo tedesco
1945 – La nave passeggeri Wilhelm Gustloff viene affondata da un sommergibile sovietico nel Mar Baltico causando la morte di oltre 9000 naufraghi.
1964 – La sonda spaziale Ranger 6 viene lanciata dalla NASA. La sua missione è di trasportare delle telecamere e schiantarsi sulla superficie lunare
2002 – Viene assassinato Samuele Lorenzi in quello che diventerà famoso come Delitto di Cogne 

#INQUINAMENTO #MERCURIO — L’aumento delle temperature causato dai cambiamenti climatici potrebbe alzare fino a sette volte i livelli di mercurio presenti nei pesci che mangiamo. E’ la conclusione alla quale sono giunti ricercatori svedesi ed americani che hanno pubblicato la loro ipotesi, comprovata sperimentalmente, sulla rivista Sciences Advances. Il mercurio è l’unico metallo liquido a temperatura ambiente ed è uno dei più tossici per l’uomo.

#METEO — Martedì 31 Gennaio
Nord: Nubi irregolari più compatte su Liguria, bassa Lombardia, Emilia e Triveneto con deboli piogge sulla Riviera di Levante. Temperature in lieve rialzo, massime tra 7 e 12.
Centro: Nuvoloso su Toscana e Lazio con qualche pioggia, prevale il bel tempo sul resto delle regioni con più sole che nubi. Temperature stabili, massime tra 10 e 15.
Sud: In prevalenza soleggiato o poco nuvoloso su tutte le regioni, tendenza a qualche annuvolamento in più tra pomeriggio e sera. Temperature stabili, massime tra 10 e 15. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *